Germogli di Quinoa dopo 2 giorni di germinazione

Germogli di Quinoa

I germogli di quinoa si ottengono in pochi giorni, dopo un breve ammollo di 2-4 ore.
Hanno un sapore neutro e sono ideali per la preparazione di primi piatti con verdure.
Prima dell’ammollo pregerminativo i semi di quinoa vanno sciacquati molto bene per lavare via le saponine dell’involucro.
Per eliminare al meglio le saponine, una volta cresciuti, i germogli di quinoa vanno consumati cotti o almeno scottati in acqua bollente.

Proprietà e benefici dei germogli di quinoa

I germogli di quinoa sono tra quelli più ricchi in proteine (il 20% del peso è costituito da proteine).
Non si tratta propriamente di un cereale ma di uno pseudocereale: fa parte della famiglia delle Chenopodiaceae e non contiene glutine, per questo i germogli di quinoa possono essere tranquillamente consumati anche da coloro che soffrono di celiachia.
Rispetto ai germogli dei cereali veri e propri (come grano, orzo, segale, etc…) i germogli di quinoa offrono una maggiore quantità di proteine.
I germogli di quinoa contengono tutti gli aminoacidi essenziali compresa la lisina; sono ricchi di fibra e preziosa fonte di vitamine: contengono infatti vitamina A, B1, B2, C ed E.
I germogli di quinoa costituiscono inoltre una buona risorsa di sali minerali tra cui magnesio, fosforo, calcio, ferro e zinco.

Come far germogliare la quinoa

Ammollo

Lavate la quinoa in un colino capiente a maglie fitte molto accuratamente per diversi minuti: è importante perché in questo modo le saponine vengono ridotte al minimo e si facilità la germogliazione.
Mettete quindi in ammollo in abbondante acqua per circa 3 ore.

Germogliazione

Scolare i semi di quinoa dall’acqua di ammollo, sciacquarli sotto l’acqua corrente nel colino a maglie fitte. Lasciar defluire l’acqua del risciacquo e lasciare il semi di quinoa nel colino che andrà messo in un contenitore che permetta di lasciare il colino sospeso (in questo modo si evitano i ristagni d’acqua).
Risciacquare bene sotto l’acqua corrente i semi di quinoa per 2-3 volte al giorno.
Dopo 2-3 giorni i germogli saranno pronti per essere mangiati (la foto mostra germogli di quinoa al terzo giorno di germinazione).

Consumo

I germogli di quinoa si possono consumare dopo breve sbollentatura nelle preparazioni che preferite accostati ad esempio a verdure di stagione.
Vanno sbollentati per eliminare i residui di saponine ma la cottura è meglio sia breve per non ridurre le benefiche proprietà dei germogli di quinoa.

Germogli di Quinoa
4.82 (96.36%) 11 voti

Rispondi

1 Commento su "Germogli di Quinoa"

Notifica
Ordina:   ultimi | primi | più votati

[…] Impara come ottenere i germogli di Quinoa con un metodo semplice, economico e veloce. La Quinoa già ricca di nutrienti si arricchirà di ulteriori proprietà.  […]

wpDiscuz